Condividi


Cosa può fare un partito come la Lega con milioni di euro finanziamenti pubblici? Investirli in Btp per “aiutare il Paese a risollevarsi” dal debito pubblico di cui è diretta responsabile o piuttosto in fondi esteri? La risposta la saprebbe dare anche Trota Bossi, il consigliere regionale a 12.000 euro al mese: ““. Giusto! In dicembre la Lega ha investito in 7,7 milioni in corone norvegesi (dell’euro non si fida…), in 1,2 milioni di euro nel fondo Krispa Enterprise Ltd di Cipro e ha collocato 4,5 milioni di euro in Tanzania. Chissà perché proprio la Tanzania? I leghisti gli immigrati non li vogliono, ma fanno emigrare i soldi dei rimborsi elettorali bocciati da un referendum. Padania ladrona, la Tanzania non perdona.