Condividi
Facebook
Twitter
Photo Di Shutterstock

Uno dei progetti più eclatanti è appena arrivato nel panorama delle criptovalute e promette di cambiare le cose, per sempre.

Partiamo dall’inizio. Basis si era definito “una criptovaluta con una banca centrale algoritmica”. Una novità totale del settore e un cambio di passo notevole. Infatti il sistema delle cripto valute soffre di alcuni problemi strutturali che molti hanno cercato di risolvere. (Per saperne di più sui problemi della blockchain leggete qui.)

Ora però c’è una svolta, anzi due. La prima è che Basis ha annunciato che ha portato a termine il progetto e restituirà il capitale raccolto agli investitori. Questo vuol dire che a breve si prevedono guadagni.

La seconda è che ha dato vita ai cosiddetti stablecoins. Queste sono monete progettate per mantenere un prezzo stabile ed evitare la volatilità che caratterizza la maggior parte delle criptovalute. Alcuni semplicemente mantengono riserve di dollari reali per sostenere la criptovaluta.

Ma Basis ha detto di aver escogitato un nuovo tipo di gettone che manterrebbe il suo vantaggio grazie a un elaborato sistema di incentivi, incentivi che guideranno l’acquisto e la vendita di due token aggiuntivi, denominati token “obbligazionari” e token “condivisi”.

Questi mercati separati servirebbero per adeguare l’offerta di base e mantenerla stabile. Il progetto ha raccolto ben 133 milioni di dollari da grandi società di Venture Capital.

Ora però c’è anche la parte legale. Purtroppo, la società rientra in certi parametri e deve applicare la regolamentazione dei titoli monetari USA al suo sistema, questo ha avuto un impatto negativo sul lancio di Basis.

Gli avvocati dell’azienda avevano concluso che i token “obbligazioni” e i token “condivisioni” non erano sufficienti ad evitare lo status di titoli. Questo comportava parecchi cambi nell’intera struttura e nell’organizzazione, come per esempio che il team mantenesse una “whitelist centralizzata” di operatori idonei, o che limitasse il pool di partecipanti all’asta.

Cosa vuol dire? Che Basis sarebbe divenuta meno stabile.

Non incolpiamo però le criptovalute. Sappiamo che non è mai stato chiaro se, Basis e altri progetti di stablecoin, una volta operativi sul mercato, funzionerebbero davvero. Ma la situazione mostra come questa sia una questione legale oltre che tecnica.

Non abbiamo leggi adatte a qualcosa che prima non esisteva e che esula da ogni tipo di strumento pensato finora.

I mondi delle valute e delle criptovalute non riescono a convivere per ora, cosa succederà?