Condividi
Facebook
Twitter

Sainsbury’s, la più grande catena di supermercati del Regno Unito, ha annunciato il suo impegno nel voler eliminare circa 1.284 tonnellate di plastica dalla sua catena di distribuzione nel corso del prossimo anno, tra cui posate di plastica, sacchetti di plastica, vassoi e coperchi che si utilizzano per il packaging della frutta e verdura o dei prodotti da forno.

Sainsbury’s inizierà a rimuovere 489 tonnellate di plastica, che sono attualmente utilizzate per frutta, verdura e articoli da pasticceria. I clienti che acquistano frutta e verdura sfusa possono portare le proprie borse o acquistare una borsa riutilizzabile realizzata con materiali riciclati. I sacchetti di carta saranno disponibili per i clienti nell’area dei prodotti da forno.

La società aveva precedentemente implementato misure che attualmente comportano una riduzione di 8.101 tonnellate di plastica non riciclabile e “plastica vergine” ogni anno.Gli sforzi più recenti hanno raggiunto 10.000 tonnellate. Oltre a questi impegni, la società assicura che tutti i suoi sacchetti di plastica saranno riutilizzabili, riciclabili o compostabili entro il 2025.

Le posate di plastica saranno rimosse da tutti i 1.400 negozi.

La società si è inoltre impegnata a sostituire i suoi vassoi di plastica nera; la copertura di plastica per frutta e verdura; vassoi in PVC e polistirolo; e cercare alternative plastiche riciclabili per vassoi di uova.

Il CEO di Sainsbury, Mike Coupe, ha dichiarato: “Siamo totalmente impegnati a ridurre l’inutile plasticità dei nostri packaging nei negozi Sainsbury. I nostri clienti si aspettano che noi guidiamo la strada a problemi importanti come questo, quindi sono determinato a rimuovere la plastica dal nostro imballaggio in cui possiamo offrire alternative alla plastica nei prodotti in cui è richiesta la confezione per proteggere il prodotto. “