Condividi
Facebook
Twitter

Il 2017 è stato l’anno più caldo dal 1880, anno in cui le misurazioni divennero possibili. Inoltre, alcuni scienziati ritengono che l’Europa e gli Stati Uniti saranno presto coperti da un freddo eterno.

Non sappiamo quanto siano precise le previsioni degli scienziati, ma sappiamo con certezza che finora non abbiamo fatto molto per evitare l’inquinamento del pianeta.

Il drastico cambiamento del clima sta portando ad effetti davvero terribili. La causa è nota: siamo noi. É opera nostra, con i nostri consumi ed i nostri comportamenti. Ma ora gli effetti sono ampiamente visibili e talvolta spaventano.

Per farvi rendere conto di cosa sta accadendo, ecco 6 immagini che fanno riflettere:

La temperatura in Arizona ha raggiunto 48 gradi, mentre in Kuwait è arrivata addirittura a 53 gradi.

Con temperature fino a 48-49 gradi, nelle parti sud-occidentali degli Stati Uniti, alcuni voli sono stati ritardati a causa del caldo estremo. Questo perché le compagnie aeree hanno una temperatura operativa massima di 45-47 gradi, mentre gli aerei più grandi possono sopportare i 52 gradi circa. La temperatura più alta, 54 ° C, è stata registrata a Mitrabah nel luglio 2016.

Cina, un cartellone luminoso immerso nella densa coltre di smog.

Un orso polare morente di fame sulla riva dell’Oceano Artico

Neve nel deserto del Sahara

Abbattimento delle foreste tropicali in Brasile

Orsi alla ricerca di cibo nelle discariche o nei centri abitati della Russia

Le immagini non lasciano scampo che alla triste e terrificante realtà. Ogni volta che sentite dire che il cambiamento climatico è una menzogna, che i dati non sono così certi, sapete che è una menzogna.

L’ambiente è ciò che ci tiene in vita, non c’è economia o business che tenga. Siamo noi il pianeta, sta a noi difenderlo.