Condividi

A Washington, il fondatore di Amazon, ha svelato Blue Moon, un lander lunare. Un modulo capace di atterrare sulla luna con equipaggio umano. Da tempo infatti sappiamo che il padrone di Amazon vuole conquistare lo spazio. Per questo ha fondato Blue Origin.

Ma il suo obiettivo è qualcosa di più grande: vuole colonizzare la luna.

Andiamo con ordine. Il lander lunare è un modulo multiuso, sarà in grado di riportare gli astronauti sulla Luna entro il 2024. Così ha dichiarato a Washington, il fondatore e CEO di Blue Origin, Jeff Bezos, mostrando un modello in scala del lander Blue Moon.

Di solito non parla molto della Blue Origin, ma stavolta Bezos ha rivelato quali sono i piani a lungo termine della compagnia: realizzare colonie spaziali orbitali, che sarebbero progettate per ospitare milioni di persone e fornire loro un’abbondanza di energia e beni industriali.

Il Blue Moon si presenta come una versione ingrandita del vecchio modulo lunare dell’Apollo, quello che portò i primi uomini sulla Luna nel 1969. Si tratta di una struttura ottagonale su quattro gambe, alta poco meno di 6 metri.

Insieme al lander, è stato svelato il nuovo motore BE-7. Motore alimentato da idrogeno liquido e ossigeno. In gran parte stampato in 3D.

A quando tutto questo? Entro 5 anni da adesso. Questo è il tempo da aspettare per rivedere l’uomo sulla luna e seguire tutto via social.

Questo è il video per vedere la presentazione del Blue Moon: