Condividi

di Claudio Cominardi – Questo video ha del profetico, per non dire magico. Gianroberto Casaleggio, qualche anno prima dell’approvazione del reddito di cittadinanza, rivolge un affettuoso saluto a chi percepirà questo sostegno economico e sociale di contrasto alla povertà. Come se si trattasse di un qualche cosa di imminente.

Poi fa appello a tutte le forze politiche di sostenere questa misura che non è del M5S ma è patrimonio del Paese intero.

A distanza di pochi anni da queste simpatiche e allo stesso tempo toccanti immagini il MoVimento è al Governo e il reddito di cittadinanza sarà a breve legge dello Stato.

Nel frattempo, mentre stiamo portando la democrazia diretta nelle mani dei cittadini con il ddl Costituzionale, pare che i partiti di opposizione si stiano organizzando per proporre un referendum per abrogare il rdc ancora prima della conversione in Legge! In sintesi: un referendum – a priori – contro i cittadini poveri. Una delle cose più spietate che una mente cinica possa partorire.

Chissà se Gianroberto tra le tante cose aveva previsto anche questa…

In questi giorni così importanti per il M5S e per l’Italia, il mio pensiero va a chi ha reso possibile tutto ciò ricordandoci sempre che: “E’ difficile vincere con chi non si arrende mai!” (cit. G. Casaleggio)